News Back

 

Roen Est ottiene la certificazione per gli scambiatori a gas A2L

Un altro passo nel percorso virtuoso verso la sostenibilità d’impresa.

 

Roen Est ha ottenuto la certificazione per la produzione e la vendita di scambiatori di calore a pacco alettato appartenenti alla Categoria II PED che utilizzano gas refrigeranti del Gruppo 1 con basso GWP (ad esempio A2L) e che sono caratterizzati da dimensioni importanti in termini di volume interno e di ingombro.

Si tratta di un’importante certificazione con un duplice valore: da un lato amplia ulteriormente le potenzialità produttive e la competitività dell’impresa, dall’altro segna un nuovo passo nel percorso verso la sostenibilità aziendale impegnata da anni nella riduzione delle emissioni e degli inquinanti.

L’utilizzo dei nuovi refrigeranti, infatti, è il tema più attuale ed importante quando si parla di sostenibilità nel settore della climatizzazione: i refrigeranti fino ad oggi più utilizzati, se rilasciati in atmosfera, generano un sensibile aumento dell’effetto serra che ha come conseguenza l’aumento della temperatura del pianeta. Tale impatto viene misurato attraverso l’indice GWP (Global Warming Potential).

L’impiego di refrigeranti con basso GWP è ormai un’esigenza primaria del mercato sia per la maggior sensibilità nei confronti dell’ambiente da parte di produttori e clienti, sia per le attuali normative che hanno introdotto un piano di obsolescenza dei refrigeranti in base al valore di GWP.

I refrigeranti naturali e quelli sintetici a basso impatto, però, spesso presentano caratteristiche di infiammabilità, esplosività e pressioni di utilizzo più elevate rispetto a quelle dei refrigeranti “classici”: per questo motivo, gli scambiatori progettati per funzionare con tali refrigeranti necessitano di certificazioni più rigorose.

Oltre ad aver ottenuto la certificazione, Roen Est ha implementato i tools interni a supporto del gruppo Technical & Sales per la rapida verifica della Categoria PED di appartenenza degli scambiatori a pacco alettato in fase di offerta.
La direttiva PED, infatti, armonizza a livello europeo le normative per i recipienti che veicolano fluidi in pressione secondo una precisa classificazione.