News Back

 

Roen Est e la vocazione all’innovazione si preparano alla MCE Expocomfort

Roen Est è nata nel 1983 per la produzione di batterie a pacco alettato ma da anni è una delle poche aziende del settore ad offrire tre linee complete di prodotto per lo scambio termico, punto di riferimento per tecnologia e capacità di soluzioni per condizionamento, refrigerazione, riscaldamento e cogenerazione.

La produzione e la progettazione di aeroventilati e fasci tubieri è diretta da due business unit altamente specializzate che lavorano costantemente allo sviluppo di nuovi prodotti e nuove tecnologie per rispondere alle esigenze dei clienti – customizzazione prima di tutto. elemento fondamentale del DNA aziendale.

IGOR BRAIDA lavora in Roen Est dal 2001 ed è il punto di riferimento per i ventilati.

Decisamente un lungo percorso aziendale: come è cambiato il suo ruolo?
Ho iniziato in produzione per poi passare all’ufficio tecnico: le mie competenze informatiche hanno supportato il passaggio dal disegno manuale ai software fino alla completa digitalizzazione della progettazione e del calcolo. Dopo essere stato responsabile informatico, nel 2005 mi sono dedicato alla nascita e allo sviluppo della nuova gamma dei ventilati che fino a quel momento venivano prodotti solo su disegno e su commessa del cliente. In quell’anno invece nacque il primo catalogo dedicato e negli anni successivi, come product manager, ho seguito lo sviluppo e la commercializzazione di nuove gamme di unità ventilate.
Nel 2014 ho preso in carico la direzione tecnica generale fino ad un ulteriore cambiamento l’anno scorso.

Quindi un’ulteriore evoluzione professionale?
Esatto. Dal 2017 sono il supporto tecnico al settore commerciale, un cambiamento che si modella in base alle nuove esigenze del nostro settore. Oggi la competitività si costruisce sul supporto e sul servizio, sull’efficienza dei tempi e delle risposte, sulla competenza tecnica avanzata.
Per questo ho iniziato ad uscire dall’azienda accompagnando i responsabili commerciali per lavorare fianco a fianco con gli uffici tecnici dei clienti su nuove gamme, prodotti fuori standard, esigenze speciali.
L’area vendite viene così supportata nella scelta tecnica più idonea, con soluzioni che non sono mai standardizzate, basti pensare che produciamo circa 9.000 disegni di nuove unità all’anno.

Il 2018 sarà un anno altrettanto importante con due appuntamenti fieristici di riferimento, Mostra Convegno e Chillventa. Cosa presenterete?
Porteremo una nuova gamma di unità ventilate che riescono a ridurre i volumi interni del circuito frigorifero utilizzando meno refrigerante e di conseguenza rendendo le macchine meno inquinanti. Le nuove norme europee, infatti, impongono l’utilizzo di refrigeranti meno impattanti sull’ambiente e anche la generale riduzione del loro utilizzo.

MAURO LUPPI è il responsabile della unit dei fasci tubieri.

Da quanto lavora in azienda?
Dall’inizio del 2012, prima ho maturato la mia esperienza professionale sempre nel settore degli scambiatori di calore nel reparto Ricerca&Sviluppo. Sono arrivato in Roen come Product Manager e in questi anni il ruolo si è ampliato e integrato con diverse attività aziendali.
Nel 2016 ho conseguito l’IWE (International Welding Engineer), il più alto livello di certificazione di settore, necessario per poter operare in ambienti specifici e altamente specializzati come quello navale dove i controlli sono molto più stringenti.

In che modo è cambiato il suo ruolo aziendale?
Nell’approccio generale al prodotto, i fasci tubieri appunto. Lo seguo ormai a 360 gradi: non solo dal punto di vista tecnico e di progettazione, ma anche in quello commerciale e industriale, nella gestione dei fornitori e dello sviluppo software.
In questi sei anni abbiamo sviluppato nuove gamme complete di prodotto e, insieme alla nostra Software House, abbiamo sviluppato otto software di calcolo più altri tre dedicati ai clienti.
Nel 2013 abbiamo conseguito la certificazione di Stabilimento Lloyd per il settore navale e nel 2014 siamo stati i primi del nostro settore ad avere i software disponibili su web senza doverli scaricare su singoli dispositivi con un grande risparmio di tempi e costi.
Abbiamo ottimizzato la produzione e l’organizzazione interna con ottimi risultati in termini di efficienza, qualità e prestazioni.

Anche per i fasci tubieri ci sono novità in arrivo per gli appuntamenti di Mostra Convegno e Chillventa?
Certo. Porteremo i condensatori compatti SRX: si tratta di una nuova gamma nata proprio dalle esigenze e dai feedback dei clienti con cui lavoriamo sempre a stretto contatto. La serie SRX si pone come alternativa allo scambiatore a piastre ed è ottimizzata per la riduzione degli ingombri.
In questi mesi inoltre stiamo sviluppando un nuovo prototipo insieme ad un importante cliente: rappresenterà un’innovazione notevole, grazie ad una geometria innovativa e mai ideata prima. È ancora un prototipo, non possiamo ancora delinearne i tempi ma se darà i risultati che ci aspettiamo sarà una piccola rivoluzione.

L’appuntamento a Milano con batterie a pacco alettato, aeroventilati e fasci tubieri. 
Il primo appuntamento con le innovazioni di prodotto sviluppate da Roen Est è quindi dal 13 al 16 Marzo a Milano dove i tecnici dell’azienda attenderanno i clienti al Padiglione 24, stand D11 della 41⌃ MCE Expocomfort.